26 October 2020 -

Logistica ecommerce in Cina

Il Sol Levante sceglie il Made in Italy

La Cina si conferma la frontiera più interessante per le esportazioni del Made in Italy e dell’e-commerce di qualità. Merito del progressivo aumento della popolazione benestante (+ 32,8%), come confermano i dati del Centro Studi Confindustria. Questa nuova ricchezza si concretizza con un aumento del potenziale di spesa che si stima essere pari a  1.556,23 miliardi di dollari solo dai canali di vendita online entro il 2024.

Cosa comprano i cinesi online?

Come nel resto del mondo la pandemia Covid ha visto un’impennata del +32,7% per gli acquisti online del settore Food, che ha trascinato con sé anche tutte le altre categorie merceologiche. In generale, gli acquisti e-commerce si attestano quest’anno intorno a queste cifre
  • 21,4% Fashion
  • 17,9% Elettronica
  • 17,5% Food e Personal Care
  • 23,3% Hobby, giochi e bricolage
Questo repentino interesse per il mercato della moda lo abbiamo notato anche all’interno dei nostri magazzini di logistica e-commerce. Rispetto all’anno precedente abbiamo quadruplicato la movimentazione delle merci e le spedizioni per la Cina principalmente per i prodotti di alta gamma del luxury, dove le grandi firme del Made in Italy giocano un ruolo di primo piano. L’abbigliamento è il prodotto più acquistato online, seguito dagli accessori e dalle calzature, che spediamo settimanalmente via aerea con trasporti groupage.

Quali sono le principali difficoltà di spedire in Cina?

Spedire in Cina si scontra con molte complessità che solo attraverso l’esperienza maturata possiamo superare. Questa conoscenza ci permette di anticipare eventuali colli di bottiglia che si possono presentare nelle spedizioni da e per l’Oriente.

Curiosità della logistica e-commerce in Cina

Mentre i grandi marketplace potenziano la rete distributiva dell’ultimo miglio (Alibaba ha lanciato la sfida delle consegne in 30 min. nelle aree urbane di prima fascia) aumentano le agevolazioni anche per i mercati internazionali. Il cross-border e-commerce, per esempio permette di semplificare l’importazione di prodotti stranieri superando le autorizzazioni presso le competenti autorità locali, obbligatoria invece per l’esportazione e la vendita attraverso i canali tradizionali. Resta fondamentale avere un partner operativo in loco. Se sei interessato ad aggredire il mercato cinese, contattaci, studieremo insieme la soluzione più adatta al tuo business.